È Stata Appena Scoperta Una Città Di 9.000 Anni Fa

85

È Stata Appena Scoperta Una Città Di 9,000 Anni Fa

Se qualcuno ti chiedesse qual è la città più antica del mondo[?], probabilmente ti verrebbero in mente varie risposte. Magari diresti Atene oppure Roma, o ancora qualche altra città in Egitto. Tutto giusto, ma quando si parla di antichità, c’è un posto che batte tutti: un insediamento risalente a 9000 anni fa, scoperto di recente nei pressi di Motza, in Israele, a pochi chilometri da Gerusalemme.

La nostra avventura archeologica inizia, come è giusto, viaggiando lungo un’autostrada nel deserto. Gli operai della Compagnia Nazionale per le Infrastrutture Israeliane hanno scoperto le antiche rovine mentre scavavano le gallerie di connessione tra la nuova autostrada e una tangenziale vicina. Nessuno si era ancora reso conto di aver rivelato una delle scoperte archeologiche più importanti del decennio…

Filmato tratto dal canale Youtube IL LATO POSITIVO

Clicca sull’immagine per scorprire il mndo di Alexa

SOMMARIO:
– Fino a poco tempo fa non erano mai stati ritrovati insediamenti particolarmente antichi in quella zona di Israele.

– Se ancora non basta a rendersi conto dell’importanza della scoperta, immagina se un giorno ritrovassero Atlantide a due passi da una città come Miami.

– Il fatto è che sentendo cose come “neolitico” o “preistoria” si pensa solo a dei Neandertal che tirano lance ai mammut e dormono nelle caverne, e invece ecco che in Israele c’era una civiltà già molto avanzata.

– Non si tratta affatto solo di rovine: l’insediamento consiste di centinaia di edifici in pietra e gesso, di ogni genere. Case, botteghe, mercati e anche templi e sepolture.

– Se ancora non basta ad impressionarti, sappi che molte di quelle case erano sistemate in un sistema ben organizzato di incroci stradali e vicoli; una vera e propria pianificazione urbana, degna dei più gloriosi imperi antichi.

– La forte presenza di madreperla e ossidiana identifica questa antica città come una capitale commerciale, al centro di una rete di scambi che arrivava fino alla moderna Turchia.

– Nonostante la vicinanza delle rovine alla moderna Gerusalemme, i manufatti rinvenuti in questa antica città sono molto ben conservati.

– Oltre a utensili e gioielli, sono state scoperte anche molte armi di pietra e di bronzo, ad esempio asce e punte di freccia, e ancora coltelli e utensili per coltivare la terra.

– Nei pressi del sito sono state ritrovate molte ossa di animali, segno che i primi abitanti della zona erano cacciatori-raccoglitori, giunti lì più o meno diecimila anni fa.

– Grazie alla vicinanza con l’acqua, quel popolo ebbe modo di trasformarsi da cacciatori-raccoglitori ad agricoltori, assicurandosi il cibo a portata di mano.

– Non sappiamo quale lingua parlassero o i dettagli del loro credo religioso.

– A proposito di scoperte, di recente in Israele è stata ritrovata una maschera risalente più o meno allo stesso periodo.

– Secondo gli archeologi, di maschere come questa ne esistono solo quindici, e venivano usate probabilmente nelle cerimonie religiose dei popoli che abitavano la regione 9000 anni fa.